Conoscere Spinone al Lago

La contessa Winifred Terni de’ Gregari Taylor così descrive Spinone: “ Aspro di nome, ameno d’aspetto con un laghetto sognante in una conca verde”.
L’abitato è a monte della statale del Tonale che costeggia il lago, sulle rive del quale si trova la parte commerciale e turistica. Salendo verso il paese, immersa nel verde si trova la splendida chiesetta duecentesca di San Pietro in Vincoli. Nulla rimane invece in paese dell’antico castello dei Suardi, abbattuto nel XV secolo per obbedire al decreto veneto che ordinava la demolizione di numerose fortificazioni della valle. La nobile famiglia bergamasca ristrutturò come propria abitazione un antico edificio, tutt’ora in parte riconoscibile sia pure notevolmente alterato. Nella signorile residenza pare abbia pernottato nel 1575 San Carlo Borromeo di ritorno da una delle sue visite pastorali in Valle Seriana.
Qualche albergo e le fonti San Carlo rappresentano oggi il sostegno economico di Spinone. A proposito di Fonti, nella valle del Tuf, sgorga una sorgente minerale fredda sulfurea da molto tempo conosciuta, e commercialmente sfruttata fin dal 1900, dapprima con un semplice chiosco, poi con un alberghetto-terme e ora con lo stabilimento per l’imbottigliamento delle acque. Il comune ha realizzato un chiosco per garantire il libero accesso alla sorgente.

Abitanti:

1039

Altezza s.l.m.:

364